fbpx

Backup e Business Continuity

In caso di disastro, sia esso grande o piccolo, tecnico o ambientale, il rischio che corri è quello di subire una perdita di dati o un fermo di sistema che la tua attività non può sostenere.

Per venirti in contro e azzerare questo rischio, Flexxa ha ideato la soluzione DRINABOX, un mix di tecnologia hardware, software e di servizi tecnici dedicati, che ha come obiettivo quello di ridurre al minimo il tempo di fermo e la perdita di dati critici.

Se vivessimo e lavorassimo negli Stati Uniti, potrei dirti che diversi studi hanno dimostrato che il 40% delle aziende coinvolte in un piccolo disastro (un incendio, un allagamento, un guasto tecnico a un server che ha generato una perdita di dati) a seguito del quale hanno subito un fermo di tre giorni o più hanno chiuso i battenti nei 36 mesi successivi.

Negli USA è così.

Un evento simile rappresenta, in quasi un terzo dei casi, il principio della fine.

Ma siamo in Italia.

La piccola impresa americana è quasi un colosso rispetto a quella che, per definizione, è la piccola impresa italiana.

Quindi no, non chiuderai i battenti quando subirai un piccolo disastro. Ma subirai delle perdite, questo è assodato.Perdite economiche legate alla mancata produttività, legate ai costi di ripristino e legate, magari, a sanzioni per mancati adempimenti.

Oltre a queste subirai delle perdite in termini di reputazione, con i clienti dei quali in quel periodo non potrai soddisfare a pieno le richieste, e con i potenziali clienti che non sarai in grado di gestire in modo tempestivo.

LA DIFFERENZA TRA BACKUP E BUSINESS CONTINUITY

Ipersemplifichiamo. Il backup è quell’insieme di procedure e strumenti che ti consente di non perdere i dati. La business continuty è quell’insieme di strumenti, procedure e abitudini che ti consente di non subire un fermo, oltre a non perdere i dati.

In un mondo come quello attuale, dove la tecnologia e i sistemi informatici svolgono un ruolo chiave in tutti i processi aziendali, da quelli amministrativi a quelli produttivi, passando per quelli commerciali, non perdere i dati è una condizione vitale ma non sufficiente.L’obiettivo che qualsiasi attività dovrebbe prefissarsi è quello di non perdere dati e non perdere tempo in fermi macchina. Qui entra in gioco la business continuity.

Grazie alla nostra soluzione DRINABOX, in Flexxa misuriamo il tempo di ripristino di un sistema compromesso in minuti e non in ore o giorni, come avviene normalmente nelle piccole e medie imprese italiane.

Affidandoti alla nostra protezione sarai in grado di riprendere il lavoro legato a un server compromesso, senza dover attendere il ripristino del server stesso.Non ci credi?Allora guarda le testimonianze di chi sta già dormendo sonni tranquilli grazie al nostrosistema:

TEST DI RIPRISTINO

Effettuare una copia di backup dei dati non è sufficiente. Mai.

È infatti indispensabile avere la certezza che, in caso di necessità, quei dati siano ripristinabili in modo completo e in un tempo certo.

Questo obiettivo si può raggiungere solo ed esclusivamente tramite dei test di ripristino periodici, durante i quali viene simulato un problema bloccate e vengono attivate le procedure di ripristino necessarie per poter riprendere le attività.

Le componenti più critiche da ripristinare sono, solitamente, i database dei gestionali (SQL, Oracle, MySQL, ecc.) e quelli relativi alla posta elettronica (Microsoft Exchange). Grazie al sistema DRINABOX siamo in grado di effettuare test di ripristino periodici, anche a cadenza giornaliera, per garantire ai nostri clienti la certezza di ripristino dei propri sistemi in qualsiasi momento.

Se fai parte della categoria di imprenditori illuminati, che sono riusciti a comprendere la criticità dei propri sistemi e quanto essi siano legato alla possibilità di mandare avanti la propria attività, allora vorrai approfondire l’argomento e capire il tuo attuale livello di protezione. Per farlo ti è sufficiente compilare il modulo sottostante, in modo che un nostro professionista ti possa contattare e fornire tutte le indicazioni necessarie. Ti invieremo il nostro questionario sulla sicurezza in 10 domande, che ti consentirà di valutare autonomamente il tuo livello di rischio.

Se vuoi passare dall’altra parte della barricata, allora è arrivato il momento! Compilando il seguente modulo, potrai parlare con noi e raccontarci le tue esigenze. Aiutarti sarà un immenso piacere!

ULTIME DAL BLOG

La sicurezza non va in vacanza

Anche tu fai parte di quegli imprenditori che, quando sentono parlare di cybersecurity, corrono col pensiero al fiume di soldi che dovrebbero investire per ottenere la tanto agognata sicurezza informatica
Read More

E se il pacco bomba arrivasse via PEC?

La PEC. I cybercriminali hanno capito che la PEC potrebbe essere un ottimo ariete per sfondare le deboli difese della maggior parte delle aziende italiane. Tramite la PEC le aziende
Read More

Il backup e i biscotti della nonna

Dimmi se non ti è capitato e se questa cosa non ti ha rovinato l’infanzia. Scenario: casa della nonna Lei – la nonna – non c’è. E’ presa con le
Read More

LA DIFFERENZA TRA BACKUP E BUSINESS CONTINUITY